Pe viche e vicarielli: Musica, teatro e calcio alla Lucchesi Palli

Pe viche e vicarielli La rubrica di Gabriella Galbiati

Quello che vedete in foto non è uno scherzo: Maradona è finito in Biblioteca e precisamente alla Lucchesi Palli, una sezione speciale della Biblioteca Nazionale di Napoli. Qui potete trovare tante biografie, locandine e giornali dedicati al mondo dello spettacolo, oltre che copioni teatrali e spartiti musicali.

Questa sezione nacque nel 1888 per volontà del conte Febo Edoardo Lucchesi Palli dei principi di Campofranco, che donò la sua ricca biblioteca alla cittadinanza, chiedendo in cambio che il bibliotecario e sottobibliotecario fossero scelti “fra i più rinomati cultori della letteratura drammatica”. 

Per circa 30 anni, l’incarico fu ricoperto da Salvatore Di Giacomo (di cui si conservano opere manoscritte).

Ancora oggi è un luogo sacro per chi studia teatro, cinema e musica, ama sfogliare manualmente il catalogo dei libri, il cui profumo pervade la sala, e perdersi tra il vasto materiale a disposizione che racconta di tanti artisti partenopei e non solo. 

Qui è possibile anche consultare monografie riguardanti le altre arti dello spettacolo e della comunicazione, come la televisione, la fotografia e (perché no) il calcio.


Ricevi su Whatsapp Pe viche e vicarielli, i racconti di Gabriella

Salva il numero di NapoliTwitta +393925784371

Invia un messaggio WhatsApp: Racconti ON