La Nasa offre 18.000 dollari per stare a letto e fumare marijuana per 70 giorni

Ecco la sintesi dell’articolo pubblicato su una rivista americana

 

La notizia è di quelle che fanno sorridere, ma l’agenzia spaziale statunitense sembra fare sul serio.

Secondo la rivista medica Health Cure Center, la NASA è attualmente alla ricerca di volontari per creare dei cosiddetti “Studi di riposo”: i partecipanti dovranno trascorrere 70 giorni di fila a letto, fumando diversi tipi di cannabis. Il compenso è di 18.000 $ dollari, 1.200 $ a settimana!

I volontari potranno leggere libri, usare Skype, giocare e fumare marijuana per tutta la durata dell’esperimento.

La ricerca è stata pensata per studiare il modo di preservare la salute e la sicurezza degli astronauti durante, si spera, sempre più lunghi viaggi nello spazio. Il riposo a letto è un buon modo di simulare il viaggio a gravità zero. La Nasa vuole analizzare anche come la marijuana influenzerà il corpo.

Questi i tre obiettivi principali:

1) Capire come il cambiamento comportamentale di una persona nello spazio possa influenzare le procedure di alcune missioni.

2) Studiare l’impatto del cambiamento comportamentale sulla capacità di svolgere compiti specifici.

3) Elaborare delle contromisure per rimediare a eventuali imprevisti derivanti dal cambiamento comportamentale.

La Nasa, in conclusione, vuole sfruttare gli effetti della cannabis sulla persona, ma non sa come gestire eventuali imprevisti operativi derivanti dall’assunzione di marijuana.

L’unico problema? Non si può lasciare il letto, così come la propria postazione in un viaggio spaziale verso Marte.